TENTATO OMICIDIO AD ADRANO. ARRESTATO MAROCCHINO

Tentato omicidio ad Adrano. Un marocchino avrebbe accoltellato un connazionale per futili motivi e poi rintracciato e arrestato dalla polizia. Si tratta di Abdelfattah Laaoiuna di 30 anni, accusato di tentato omicidio e porto ingiustificato di coltello. Nella tarda serata di ieri due individui hanno abbandonato un uomo ferito in piazza Sant’Agostino nei pressi dell’ingresso della Guardia Medica dell’ex ospedale di Adrano. Immediato l’intervento del 118, gli operatori sanitari dopo avere accertato che l’uomo presentava diverse ferite da taglio, una delle quali all’addome, hanno provveduto a trasportarlo immediatamente in ospedale. Scattate le indagini da parte della polizia, è stato accertato che in piazza sant’Agostino si era registrata una lite tra marocchini sfociata in una feroce aggressione probabilmente per questioni legate al mondo sommerso del lavoro nero. I poliziotti sono riusciti ad individuare l’uomo ritenuto l’autore dell’aggressione, quindi del tentato omicidio, il trentenne marocchino Laaoiuna, il quale è stato rintracciato nel proprio domicilio, dove a seguito di minuziosa perquisizione è stata anche rinvenuta e sequestrata l’arma utilizzata, ossia un coltello di ben 23 centimetri che era stato appena ripulito. Pertanto, il cittadino marocchino è stato tratto in arresto e, dopo gli adempimenti di rito è stato posto agli arresti domiciliari.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!