ANZIANO ADRANITA AGGREDITO IN CASA A MARTELLATE

E’ stato picchiato selvaggiamente nel cuore della notte mentre era ancora sul letto della sua abitazione, in via Cipitì. Un’aggressione avvolta dal mistero perché non si spiega un accanimento cosi brutale nei confronti di un uomo inerme, un 80enne che stava dormendo e che si è ritrovato dentro casa forse più persone. Probabilmente rapinatori alla ricerca di denaro e oggetti preziosi. L’anziano è stato preso a martellate, colpi decisi che gli hanno fracassato il cranio. Le condizioni dell’anziano adranita sono gravi ma non sembra che sia in pericolo di vita, attualmente è ricoverato all’ospedale Cannizzaro di Catania in prognosi riservata. A chiamare la polizia alcuni vicini di casa dopo avere visto il portone di legno distrutto, segno che era stato forzato. Impressionate la scena che si sono ritrovati davanti i poliziotti: l’anziano in una pozza di sangue con il cranio fracassato. Sul posto sono giunti gli operatori del 118 di Adrano e i vigili del fuoco, dopo le prime cure sul posto, le complesse operazioni di trasferimento della vittima in ambulanza e poi la corsa dell’ambulanza per il trasferimento con l’elisiccorso al Cannizzaro di Catania.

aggressione anziano

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!