INGIUNZIONI PAGAMENTO. “CHIARITO L’EQUIVOCO”

Ad Adrano si va verso un chiarimento sulla vicenda delle ingiunzioni di pagamento giunte in questi giorni a numerosi cittadini. A inviarle la Serti, società di riscossione che ha acquisito il ramo creditizio di Tributi Italia. Ma da anni, il Comune aveva interrotto i rapporti con Tributi Italia anche a seguito di sentenze del Tar. Ne ha preso atto anche la Serti nell’incontro avuto ieri, a palazzo Bianchi, con l’amministrazione comunale, un incontro giudicato positivo da entrambi le parti. “E’ stato chiarito l’equivoco” – ha detto il sindaco Pippo Ferrante. Sulla questione la Serti ha diffuso una nota ufficiale dopo, tra l’altro, si legge: “I rappresentanti dell’amministrazione comunale hanno preso atto della buona fede di Serti Spa, la quale dopo avere rilevato lo scorso 8 gennaio il ramo in amministrazione straordinaria di Tributi Italia ha accertato l’esistenza di molti crediti ancora esigibili per conto del Comune non sapendo però gli antefatti intercorsi tra quell’azienda e lo stesso Comune di Adrano. Serti si rende disponibile a sanare questa situazione che ha creato disagio all’amministrazione comunale e si impegna ad inviare nei prossimi giorni comunicazioni ai contribuenti di Adrano per informarli di non tenere conto delle ingiunzioni ricevute”.

palazzo Bianchi alto

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook