IN FRANTUMI L’ALLEANZA FERRANTE-ANZALONE

Dopo nove mesi, dunque, va in scena la separazione del matrimonio politico tra Pippo Ferrante e Angela Anzalone celebrato alle amministrative del 2013. Questa la lettera di dimissioni presentata questa mattina da Angela Anzalone e Maurizio Zignale, poche righe indirizzate al sindaco Ferrante. “Appurato che – si legge nella lettera – non sono stati colti i ripetuti e accorati appelli di un cambio di rotta e di rilancio dell’azione amministrativa e non essendo, pertanto, gli stessi nelle condizioni di poter espletare con efficacia le scelte programmatiche prefissate e siglate dal patto civico del 2013, rassegniamo le dimissioni”. In una nota stampa, Anzalone e Zignale, tra l’altro scrivono. “In un periodo in cui i politici rimangono saldamente ancorati alla poltrona, noi non siamo stati disponibili a riscaldare la sedia, abbiamo rimesso il mandato perché non interessati a mantenere alcuna sterile posizione”. Dal canto suo Ferrante dichiara: “Fare l’amministratore oggi non è facile. E’ risaputo che sindaco o assessore dovranno affrontare tutti i giorni emergenze senza risorse e senza strumenti, si sa che avranno a che fare con normative che rallentano le procedure, che troveranno una macchina burocratica lenta ma super garantita dalle leggi, che la maggioranza vuole sempre più visibilità, che l’opposizione farà di tutto per ostacolare qualsiasi iniziativa. Oggi è questa la situazione o si decide di amministrare con tutti questi impedimenti o ci si dimette”.

palazzo Bianchi alto

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!