ADRANO. SEQUESTRATO IL CANILE

“Maltrattamenti e pessime condizioni igienico – sanitarie”, con questa motivazione sono finite sotto sequestro due canili della provincia di Catania dell’associazione Nova Entra con convenzioni con i comuni di Catania e Adrano. Una struttura ha sede a San Giovanni Galermo e una ad Adrano, ubicata lungo Sp 156, sotto il cimitero di Adrano. Le indagini scaturite un anno da controlli avviati dal Comune di Catania, hanno avuto un impulso dall’attività avviata dagli ispettori del ministero della Salute, impegnati a verificare le condizioni dei canili in tutta Italia. Questa mattina prima che venissero apposti i sigilli, l’attività nel canile di Adrano è continuata regolarmente, sul posto gli operai del canile e soprattutto i giovani volontari che hanno espresso incredulità dopo avere appreso la notizia del sequestro. “Ma quale lager e maltrattamenti – hanno detto – noi portiamo affetto ai cani e li prepariamo per le eventuali adozioni”. Nel canile di Adrano ci sono 408 cani ma la struttura non ne dovrebbe ospitare più di 250, sono solo 60 i cani del Comune di Adrano. Nel canile vi sono cani collocati all’interno delle gabbie ma in numero più consistente, a decine, anche dentro recinti dove vivono a branchi.

canile si

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!