LA DENUNCIA DEL FRATELLO. “SALMA IN CONDIZIONI PIETOSE”

Strascico polemico sulla morte di Alessandro Calvagno, il 43enne biancavillese deceduto nell’incidente di domenica scorsa di viale Dei Fiori, a Biancavilla. Dopo le polemiche sui ritardi nei soccorsi, quelle sulle condizioni della salma in occasione dell’autopsia. I familiari hanno annunciato che presenteranno una denuncia perché la salma di Calvagno è stata trovata in “condizioni pietose” nella camera mortuaria del cimitero di Biancavilla, come ha dichiarato a Tva Notizie Gianfranco Calvagno, il fratello di Alessandro; i locali sono stati definiti non idonei. La denuncia verrà presentata dopo i funerali che verranno celebrati domani alle 15,15 nella chiesa del Sacro Cuore di Biancavilla.

ambulanze

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook