TRUFFA DELLO SPECCHIETTO A PORDENONE. DENUNCIATO ADRANITA

La truffa dello specchietto approda a Pordenone e a metterla in atto è stato un giovane di 21 anni residente ad Adrano, che è stato denunciato a piede libero dai carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Pordenone. Per il giovane, è scattata la denuncia per una tentata truffa ai danni di un anziano. Ma a Pordenone è accaduto, che tra gli anziani presi di mira c’era anche un ex ispettore di polizia di 85 anni in pensione, che aveva subito appunto un tentativo di truffa dello specchietto, ma l’ex poliziotto non solo non ha ceduto alle richieste del truffatore ma subito dopo ha segnalato il fatto ai carabinieri. I militari,  raccolte le informazioni sul truffatore sono riusciti a rintracciarlo alla guida della propria auto, un’Alfa Romeo 147, nella quale hanno accertato che lo specchietto era stato volutamente rotto per ingannare le vittime. Disposto il Foglio di Via Obbligatorio, i 21enne non potrà mettere piede a Pordenone per 3 anni. E’ stato anche accertato che in altri casi la truffa era andata a buon fine. In un parcheggio di Pordenone, il 21enne adranita si era avvicinato con la sua auto alla vittima e, dopo averla convinta del fatto che facendo manovra aveva danneggiato lo specchietto retrovisore sinistro della sua Alfa Romeo 147, si è fatto consegnare tutto quello che l’anziano aveva in tasca: 10 euro e un orologio.

specchietto auto restivo

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!