BRONTE. SOSTEGNO PER PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI

Un aiuto concreto alle persone non autosufficienti, familiari di dipendenti o pensionati pubblici. Questo quanto prevede il progetto “Home care premium” presentato dal Comune di Bronte e rivolto agli utenti Inps, non solo di Bronte ma anche di Maletto, Maniace e Randazzo. Alla presentazione del progetto hanno partecipato il sindaco di Bronte, Pino Firrarello e l’assessore alla solidarietà sociale, Maria De Luca. Con loro il sindaco di Maletto, Salvatore Barbagiovanni, il vice sindaco di Maniace, Antonino Cantali, diverse organizzazioni sindacali, alcuni patronati e  Massimiliano Terzi, che ha spiegato gli aspetti principali dell’iniziativa.
“Si tratta di un progetto sperimentale – ha affermato l’assessore Maria De Luca – che il Comune di Bronte ha voluto attuare mettendolo a disposizione anche degli altri Comuni nel rispetto della normativa. Garantirà servizi di assistenza domiciliare ai familiari non autosufficienti dei dipendenti o pensionati pubblici. Un progetto già finanziato con una prima trance di 173 mila euro, ma che nel proseguo, fino a novembre del 2015, potrebbe permetterci di erogare servizi anche per un milione di euro”. bronte

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!