“TERRA BRUCIATA”. IN 12 TORNANO IN CARCERE PER CONDANNE DEFINITIVE

Ritorna in primo piano l’operazione antimafia “Terra bruciata”, che nel 2009 sfociò nel fermo di 25 persone ritenute appartenenti a clan rivali locali. Per 12 di loro, si sono riaperte le porte del carcere dopo la dichiarazione di inammissibilità, pronunciata lo scorso 11 novembre dalla Cassazione, sui ricorsi che i 12 avevano presentato contro la sentenza di condanna della Corte di Appello del maggio del 2013. Si tratta di 12 persone ritenute appartenenti al clan alleato della cosca catanese dei Laudani, fermati appunto nel 2009, nel corso di un’imponente operazione dalla Squadra Mobile, della polizia di Adrano e della Dda catanese, tutti destinatari di distinti ordini di esecuzione per la carcerazione, emessi dalla Procura Generale della Repubblica.

polizia adrano

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook