ADRANO. NO ALLA COMMISSIONE DI CONTROLLO SUL RENDICONTO 2012

Saltata la seduta di lunedì per mancanza di numero legale, ieri sono stati tutti trattati i 9 argomenti inseriti all’ordine del giorno del consiglio comunale di Adrano. Animi accesi soprattutto sul punto riguardante la proposta avanzata dall’opposizione dell’istituzione di una commissione di controllo e di garanzia sulle criticità indicate dalla Corte dei conti sul rendiconto del 2012. Commissione definita “superflua e non necessaria” dalla maggioranza perchè tali criticità “possono essere affrontare in via ordinaria dalla seconda commissione consiliare permanente programmazione economica, bilancio e finanza”. La commissione di controllo e di garanza pertanto è stata bocciata: 13 i voti favorevoli, 15 invece gli astenuti per la maggioranza. Con i consiglieri fuori dall’aula, la maggioranza ha poi approvato i tre debiti fuori bilancio, il piano delle alienazioni, la verifica delle aree da destinare alle attività produttive e terziarie e il piano triennale delle opere pubbliche. Il Consiglio si è chiuso con l’approvazione del Piano di azione per l’energia sostenibile e per dare il loro voto favorevole sono appositamente rientrati in aula i consiglieri Perni, Petralia e Ricca: il Paes è passato complessivamente con 18 voti favorevoli.

consiglio adrano

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook