TRUFFE AGLI ANZIANI DI CAGLIARI. IL CAPO DELLA BANDA ERA UNA DONNA DI ADRANO

Si fingevano assistenti sociali, impiegati dell’Inps e tecnici per la riparazione di cucine a gas ma erano degli espedienti per entrare nelle case di anziani di Cagliari per mettere a segno truffe o furti. Protagonisti di questi inganni una coppia di Adrano (52 la moglie, 51 il marito) e una biancavillese di 29 anni, indicate come appartenenti alle famiglie dei Caminanti di Adrano. Per tutti e tre è stato disposto il foglio di via obbligatorio e quindi hanno lasciato la Sardegna per rientrare in Sicilia. A scoprire le truffe è stata la polizia di Cagliari dopo un blitz effettuato contro un gruppo di nomadi che aveva come basi operative due campi a Settimo San Pietro e Quartucciu, nei pressi di Cagliari. La polizia ha sequestrato ai presunti truffatori due auto, due roulotte e un camper. La 52enne di Adrano era considerata il capo della banda.

auto polizia

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!