PRIMI EDIFICI ABUSIVI ABBATTUTI AD ADRANO.

Non si arresta il piano di demolizione delle case abusive predisposto dalla Procura della repubblica di Catania nel Catanese. Dopo Biancavilla e Belpasso, le ruspe sono giunte anche ad Adrano ma a differenza degli altri due comuni, ad Adrano sono stati gli stessi proprietari ad abbattere le proprie case abusive, questo per evitare di dovere poi pagare la demolizione ad opera dello Stato. Per oggi era prevista la demolizione di un edificio abusivo nelle campagne di contrada Cannatella, un fabbricato di 60 metri quadrati, la sua demolizione era ormai inevitabile dopo che la relativa sentenza essere passata in giudicato, ma come detto il proprietario ha bloccato le ruspe della Procura ed ha proceduto con il sistema dell’auto-demolizione. Stessa sorte per un altro edificio in contrada Ruvolita. Altri due cittadini di Adrano hanno presentato richiesta per demolire i propri edifici abusivi: uno è ubicato alle Vigne di Adrano in contrada D’Urso, l’altro in contrada Pecorelle. Complessivamente sono 240 gli edifici di Adrano con sentenze passate in giudicato e che quindi rischiano l’abbattimento.

ruspe

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!