ADRANO. CHIUDE IL PUNTO DI PRIMO INTERVENTO PEDIATRICO ?

A fine marzo rischia di chiudere il Punto di primo intervento pediatrico di Adrano, che da oltre due anni è operativo nei locali dell’ex ospedale di piazza Sant’Agostino. La Regione siciliana ha deciso di ridurre tali servizi per una questione di risparmi economici. Avviato nel 2012 come progetto pilota, il punto pediatrico di Adrano ha fatto registrare un bilancio molto positivo in termini di presenza di utenti, migliaia i genitori che hanno portato per una visita i loro piccoli nei giorni di apertura, ovvero in tutti i prefestivi e i festivi. Al distretto sanitario di Adrano questa mattina hanno riferito che in provincia i punti di primo intervento pediatrico verranno ridotti da 11 a 6 e che rimarranno operativi quelli dove nel distretto è presente anche un presidio ospedaliero, dove verrà trasferito. Nel caso di Adrano quindi, se sarà interessato dalla riduzione imposta dalla Regione, il servizio verrebbe mantenuto ma trasferito all’ospedale di Biancavilla. Al momento si tratta solo di una ipotesi, si attende al riguardo il provvedimento della Regione. Ma ad Adrano è già scattato l’allarme per il punto di primo intervento pediatrico, ed a lanciarlo è il dottor Giuseppe Gullotta, segretario regionale della confederazione italiani pediatri che non crede neanche nella ipotesi del trasferimento del servizio a Biancavilla e teme la soppressione totale del servizio, per questo chiede aiuto alle istituzioni ma anche alla città ed è pronto ad una raccolta di firme, già programmata per domenica prossima in piazza Umberto ad Adrano.

ospedale adrano

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook