ADRANO. ENNESIMO RAID VANDALICO AL SECONDO CIRCOLO DIDATTICO

patellaroAncora una volta, l’ennesima, il Secondo Circolo Didattico “Don Antonino La Mela” di Adrano è finito nel mirino di alcuni vandali nel weekend appena trascorso. Scene già viste a “Patellaro”, non è una novità insomma, l’istituto adranita è privo di sistema di video sorveglianza e questo è una sorta di invito a nozze per chi, non avendo nulla da fare, decide di fare danni non solo all’edifico scolastico ma soprattutto a intere famiglie. “Perché il danno maggiore lo subiscono inevitabilmente le famiglie- ci ha detto oggi in confidenza il dirigente scolastico del secondo Circolo- Marilena Calì- è una situazione per noi davvero insostenibile, non sappiamo più come fronteggiare questi vili attacchi. Ogni weekend, alla chiusura dell’istituto, andiamo a casa impauriti perché lunedì non sappiamo mai che sorpresa troviamo”. E la settimana si è aperta con una sorpresa pessima per il personale del secondo circolo adranita: vetri rotti, armadi spaccati, pennarelli buttati a terra, interi corridoi invasi da detersivi, muri imbrattati, pietre di grossa dimensione sui tetti dell’ultimo padiglione perché c’è stato chi ha pure pensato di giocare al tiro al bersaglio con le finestre della palestra, sicuramente la struttura più colpita. Alla fine qualche vetro rotto nella conta dei danni, riparato per l’ennesima volta, un pezzo di cancellata divelta, e anche questa sarà riparata a breve. Già, un pezzo di recinzione era stato staccato in un precedente attacco vandalico e prontamente sistemato. In più sono spariti, dall’istituto, materiale scolastico, lavori di docenti e alunni e addirittura derrate alimentari. Il dirigente scolastico ha ovviamente denunciato gli episodi al commissariato di polizia di Adrano che sta indagando su quest’ultimo atto di vandalismo per tentare di risalire ai colpevoli. Intanto nel pomeriggio, il dirigente scolastico Marilena Calì ha incontrato il presidente del Consiglio Comunale di Adrano Alessandro Zignale: alla base dell’incontro la possibilità d’installare il sistema di video sorveglianza.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!