TRAGEDIA SULLA 121. UN MORTO E 5 FERITI

Tragedia questa mattina lungo la Statale 121 (la vecchia strada per Schettino) nel tratto tra Biancavilla e Santa Maria di Licodia. Drammatico il bilancio di un incidente stradale in cui sono state coinvolte tre autovetture: un morto e 5 feriti. La vittima è un pensionato di Centuripe, Prospero Savoca di 75 anni. Ha riportato gravi ferite anche sua moglie, trasportata in elisoccorso al Cannizzaro (la donna sembra comunque fuori pericolo) ferite più lievi per la loro nipote, una 19enne, anche lei di Centuripe. Gli altri tre feriti, tutti lievi, sono originari di Milazzo. L’incidente si è verificato intorno alle 8. Due auto, entrambe Opel Corsa, stavano viaggiando in direzione Adrano, nella prima era alla guida una donna di Catania, nell’auto che la precedeva c’erano le tre persone di Milazzo, il conducente, un 33enne, all’imbocco della curva ha perso il controllo del mezzo e si è scontrato frontalmente con una Renault Twingo che proveniva dalla direzione opposta, nella quale viaggiava la famiglia centuripina. L’impatto è stato violento: la Twingo è finita oltre il muretto della carreggiata in un fondo agricolo ed è stato necessario l’intervento dei pompieri per liberare i tre centuripini rimasti incastrati nella vettura, per Savoca non c’è stato nulla da fare, è morto sul colpo. La donna di Catania ha raccontato di avere visto il conducente dell’Opel Corsa che la precedeva e che poi si è scontrata con la Twingo, che l’uomo stava guidando guardando il telefonino. Sul posto oltre il 118 e l’elisoccorso, i carabinieri di Paternò e Biancavilla, i vigili urbani di Biancavilla e di Santa Maria di Licodia e anche quelli di Centuripe. Quest’ultimi hanno assistito i familiari della vittima. Prospero Savoca, un bracciante agricolo in pensione era persona perbene e stimata a Centuripe. Gli altri feriti sono stati condotti negli ospedali di Biancavilla e Paternò. La statale 121 è stata chiusa al transito veicolare per alcune ore per consentire i soccorsi e i rilievi del tragico incidente.

incidente 121

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!