DIVORZIO BREVE. BRONTE TRA I PRIMI COMUNI IN SICILIA. DIRSI ADDIO IN UN MESE

Il Comune di Bronte arriva per primo su una legge entrata in vigore da recente, è stato infatti tra i primissimi in Sicilia ad attuare la legge sul divorzio breve. Da pochi giorni, infatti, è più facile dirsi addio con le norme già in vigore sul divorzio breve inserite nella riforma approvata dal Parlamento lo scorso 22 aprile e pubblicata in Gazzetta ufficiale il 6 maggio. Non saranno più necessari tre anni per dirsi addio, ma solo 6 mesi, se la separazione è consensuale, o al massimo un anno se si decide di ricorrere al giudice. E con un comunicato il Comune di Bronte ha reso noto che è stato tra i primi in Sicilia a permettere ai coniugi di divorziare davanti all’Ufficiale di stato civile, senza costi e soprattutto in maniera celere. E spiega che una coppia di Bronte, lui di 60 anni, lei di 48, sposata nel 1982 separata da 11 anni dopo aver avuto 2 figli ormai maggiorenni, si è recata dal capo della VI area del Comune di Bronte e dall’Ufficiale di Stato Civile del Comune, ottenendo il divorzio in un mese e senza pagare un euro. “La nuova procedura – si legge nella nota – è in vigore dall’11 dicembre del 2014. Permette di separarsi, divorziare o modificare le precedenti condizioni di separazione o divorzio, in maniera consensuale, senza doversi recare in Tribunale. Una rivoluzione che impone una preparazione da parte della burocrazia dei Comuni. Noi abbiamo esaminato norme e procedure ed appena è stato richiesto il servizio ci siamo fatti trovare preparati”.

581RUB

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook