ADRANO. ANCORA INTIMIDAZIONI A TITOLARI DI SUPERMERCATI

Ritorna in azione ad Adrano il racket del pizzo e con le stesse modalità che recentemente aveva messo in atto nei confronti di tre titolari di supermercati nella zona Cappellone. Oggi lo stesso copione nei confronti di un altro discount, quello di contrada Naviccia, lo “Spaccio alimentare”, punto vendita che tra l’altro è chiuso dalla scorso 18 maggio per rinnovo locali, come indica chiaramente la scritta sulla saracinesca. Ignoti hanno collocato dell’ingresso una bottiglia contenente liquido infiammabile con attaccato un bigliettino, con una frase eloquente, la solita: quella con cui si intende incutere paura: “Cercati l’amico buono”. Insomma, una richiesta di pizzo. Sul posto questa mattina gli agenti della polizia Scientifica di Adrano che stanno analizzando la bottiglia incendiaria e il biglietto dai toni intimidatori. Dunque, continua quella che appare una sorta di strategia della paura nei confronti dei commercianti adraniti messa in atto da ignoti balordi che intendono colpire chi lavora.

spaccio

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!