NOTTE DI TERRORE AD ADRANO. ANCORA INTIMIDAZIONI.

Note di terrore ad Adrano per un intero nucleo familiare residente in una palazzina di via Eroi di Nassiriya Ignoti dato hanno alle fiamme 5 autovetture che erano parcheggiate all’interno dell’area villetta e un autocarro che si trovava all’esterno, tutti di proprietà dei componenti della stessa famiglia. Che si sia trattato di un incendio doloso e quindi di un atto di intimidazione non vi sono dubbi. Nel mirino il titolare di un’azienda agricola. A dare l’allarme sono stati gli stessi proprietari, svegliati alle due dalle fiamme e dallo scoppio dei copertoni delle auto e sono stati i proprietari a spegnere le fiamme, aiutati anche dai vicini di casa. Immaginabile la paura perché le auto erano parcheggiate a ridosso i muri della casa e a pochi metri delle finestre delle stanzette dei bambini, se le auto fossero esplose si sarebbe scatenato l’inferno. In questo contesto da sottolineare il gesto coraggioso di una donna, la moglie dell’imprenditore, la quale ha visto una tanica di benzina vicino l’autocarro parcheggiato fuori. La signora con un calcio ha allontanato il contenitore ancora in fiamme evitando una possibile esplosione del serbatoio del mezzo pesante. Sul posto sono poi giunti i vigili del fuoco. Dunque, ennesimo attacco meschino del racket del pizzo nei confronti di gente che lavora e questa volta senza nessuno scrupolo perché è stato dato fuoco sotto casa a cinque mezzi, potenziali bombe nel cuore della notte mentre a pochi passi dormiva una coppia e i tre figli. Indaga la polizia.PICASSO

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!