ALCARA LI FUSI. DOMANI ENTRANO NEL VIVO LE FESTIVITÀ’ IN ONORE DI SAN NICOLO’.

Saranno molti gli adraniti che il 17 e il 18 agosto raggiungeranno Alcara Li Fusi, il piccolo paesino dei Nebrodi che con Adrano condivide il culto di San Nicolò Politi. Ad Alcara li fusi , le feste patronali entrano nel vivo da domani con il pellegrinaggio al Monastero di Santa Maria del Rogato, monastero che seguiva la regola di San Basilio e dove san Nicolò, settimanalmente, andava a confessarsi. Domenica 16 agosto, parte il triduo vero e proprio in onore di San Nicolò con la processione serale della sacra reliquia. Lunedi 17 agosto la prima processione cittadina di San Nicolò per le vie del piccolo paese. Dopo la santa messa in chiesa madre, il fercolo di San Nicolò vien portato in processione prima di rientrare nel piccolo convento dei cappuccini intorno alle 14. Alla processione di lunedì mattina parteciperanno anche membri dell’amministrazione adranita per rinnovare il gemellaggio tra le due comunità. La sera, in piazza cappuccini, l’appuntamento è con il concerto della Pfm, la “Premiata Forneria Marconi”, il cui repertorio musicale può vantare 40 anni circa di grandi successi. A conclusione del concerto lo spettacolo pirotecnico. Martedì 18, il clou, con la traslazione , alle prime luci dell’alba, del simulacro di san Nicolò alla grotta dell’eremo dove Nicola visse per 30 anni dopo aver lasciato la spelonca dell’Aspicuddu nel 1137. E all’Aspicuddu il 17 agosto, dies mortis del Santo, si terrà una santa messa.
alcara li fusi

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook