GALLERIA CAPPELLONE FCE ANCORA ALLAGATA. IN CAMPO ANCHE LA PROTEZIONE CIVILE DI ADRANO

E’ ancora emergenza nella stazione interrata Cappellone di Adrano della Fce. La galleria è ancora allagata nonostante le idrovore e le motopompe siano state operative per tutta la notte e lo sono anche in queste ore. Una notte lunga nella quale sono entrati in azione anche i volontari dell’associazione di Protezione civile di Adrano che con propri mezzi hanno dato manforte alle varie squadre dei vigili del fuoco che si sono alternate senza sosta. L’acqua è ancora presente in galleria ed è quella proveniente dalla falda acquifera che non viene controllata da alcuni giorni poiché si sono guastate le pompe. Quindi situazione ancora tutt’altro che risolta, la tratta ferroviaria di Adrano è ancora off limits a treni e passeggeri, quest’ultimi per attraversare Adrano con i mezzi della Fce debbono usufruire del servizio di trasporto sostitutivo con pullman da Biancavilla Poggio rosso ad Adrano nord. E nel frattempo il quartiere Cappellone di Adrano è diventato una grande pozzanghera, due i punti di assorbimento: quello con la grande idrovora dei pompieri, l’acqua viene riversata nella condotta idrica lungo viale Statuto dei lavoratori ma in gran parte va in strada, scorrendo anche in via Calcagno. L’altro punto di assorbimento è in via Donatello con le motopompe dei volontari della Pca, l’acqua viene riversata in via Donatello, costeggia il liceo Verga e poi prosegue sino al Branchina da via Tommaso D’Aquino. Uno spreco di acqua impressionate, acqua limpida proveniente da una sorgente.

idrovore

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook