SDEGNO AL PTA DI ADRANO. LOCALI NUOVI IMBRATTATI CON POLVERE, URINA E FECI

Se gennaio 2016 si è aperto e concluso ad Adrano con una fitta serie di furti e rapina, il mese di febbraio comincia in maniera più indegna e imbarazzante. Questa volta niente furti ma atti al limite del degrado mentale che colpiscono per la loro volgarità. Urinare e defecare in un ufficio pubblico adibito all’assistenza sanitaria è quanto di più spregevole possa accadere. Ed è accaduto ai danni di locali nuovissimi, pronti per ospitare gli ambulatori del Pta di Adrano. Siamo nell’ex ospedale di Adrano, al primo piano i locali che tempo fa ospitavano la lungo degenza. Ad accorgersi di quanto accaduto è stato nel pomeriggio il personale della struttura sanitaria, il quale ha trovato tutto il corridoio invaso dalla polvere contenuta negli estintori, l‘aria era irrespirabile ed ha aperto subito gli infissi. E’ avvenuto in sostanza che uno o più balordi si sono recati al primo piano del Pta hanno prelevato uno estintore che era collocato ad una parete ed hanno cominciato a spruzzare la polvere lungo tutto il pavimento del corridoio, sulle pareti e sulle sedie. Fortunatamente sono stati risparmiati le 5 stanze riservate agli ambulatori ma solo perché le porte erano chiuse. Ma il raid vandalico non si è limitato ad imbrattare i locali con la polvere spruzzata nel corridoio, l’autore di questo gesto indecente ha dato libero sfogo alla sua inciviltà urinando e defecando, sempre al primo piano del Pta, un gesto che da solo qualifica chi lo ha compiuto. Il fatto è stato denunciato al commissariato di polizia di Adrano, agenti di polizia oggi pomeriggio si sono recati sul posto. Recentemente il presidio territoriale di assistenza aveva rinnovato e messo a nuovo i locali del primo piano dell’ex lungo degenza per ampliare i servizi sanitari, nei prossimi giorni, infatti, diventeranno operativi gli ambulatori. Locali nuovi per la sanità cittadina, locali oltraggiati chissà per quale motivo, potremmo fare mille ipotesi, nessuna potrà essere giustificata, permetteteci il disgusto per quanto accaduto, non finiremo mai di stupirci ma non di Adrano, ma solo di qualche adranita non degno di questo città.

PTA

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook