ADRANO IN VOLO CON IL PATRONO SAN NICOLO’ POLITI

Ieri ad Adrano è stato il giorno del patrono san Nicolò Politi, dopo la processione della mattina, in serata tanti i momenti significativi ricchi di emozione e devozione per il santo concittadino. Alle 18,30, in chiesa Madre la solenne concelebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo di Catania, mons. Salvatore Gristina, durante la santa messa sono stati eseguiti canti dei cori riuniti del vicariato. Quindi la processione serale del 3 agosto, il simulacro e le reliquie di san Nicolò sono stati portati in processione lungo un percorso cittadino, a seguire i momenti più attesi e spettacolari, innanzitutto la coinvolgente corsa dei devoti, uno dei momenti più emozionanti delle festa. Dopo la corsa, il fercolo di san Nicolò è stato collocato al centro di piazza Umberto con il simulacro  rivolto verso palazzo Bianchi.  E’ iniziata cosi l’attesa della Volata dell’Angelo. Mons. Gristina ha parlato della figura  di san Nicolò Politi e dell’importante appuntamento del prossimo anno per la comunità adranita, i 900 anni della nascita del santo eremita. Nel frattempo al primo piano di palazzo Bianchi erano in corso i preparativi per il momento più atteso delle feste patronali di Adrano, appunto la Volata dell’Angelo. La piccola Matilde Nicoletti è pronta e sicura: spiccherà il volo legata ad un cavo d’acciaio per andare incontro a san Nicolò tra il tripudio della folla. Matilde è stata bravissima e dopo la Volata si stringono tutti a lei per una foto e per manifestarle affetto. Per lei anche una targa per ricordare per sempre una  esperienza  unica. Quindi lo spettacolo di fuochi pirotecnici che ha chiuso il giorno di san Nicolò.

angelo 2016

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook