ENTRO SETTEMBRE AD AMATRICE LA “FARMACIA DELLA SOLIDARIETA'”

Associazioni, circoli, parrocchie e istituzioni dei Comuni di Adrano, Biancavilla e Santa Maria di Licodia proseguono nella loro attività sinergica finalizzata alla raccolta di fondi per la realizzazione di una struttura prefabbricata da destinare alle popolazioni dell’Italia centrale colpite dal terremoto. L’iniziativa è stata annunciata sabato scorso nel corso di un incontro nella sede dell’associazione Combattenti e Reduci di Adrano. L’attività prosegue con coinvolgimento di altre realtà del comprensorio e per l’occasione è stato diffuso un manifesto firmato per il coordinamento dal sacerdote don Santino Salamone, con il quale vengono date altre indicazioni per l‘adesione al progetto definito “La farmacia della solidarietà”, consiste nell’acquisto di una struttura prefabbricata di 30-40 metri quadrati da montare in una delle aree più colpite dal sisma, esattamente ad Amatrice, struttura che verrà strasportata e montata sul posto con unità di volontariato entro il mese di settembre. Presto verranno resi noti i dati del conto corrente da utilizzare per la raccolta dei fondi destinati al progetto della farmacia ad Amatrice.

amatrice-terremoto

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook