MERCOLEDI’ TORNA “INCONTRI”. ADRANO-BIANCAVILLA-CENTURIPE: QUEI CONFINI MAI DEFINITI

Ecco come si presenta oggi Carcaci, frazione di Centuripe con il suo antico abbeveratoio e  suoi storici edifici ormai cadenti. Punto di incontro tra le campagne di Centuripe e Adrano, di Carcaci e del territorio dell’ex Contea di Adernò si parlerà nella prima punta di “Incontri”, il programma di “Storie, Personaggi e Riflessioni” curato ad Salvo Sidoti, che ritorna mercoledì 21 settembre alle 21, su Tva, per la seconda stagione. Ospite sarà il prof. Salvatore Santangelo, con il quale affronteremo una vecchia questione mai risolta e ancora al centro di una antica disputa, quella sulla definizione dei confini dei territori di Centuripe, Biancavilla e Adrano. Santangelo sulla vicenda ha fatto una minuziosa ricerca esaminando preziosi documenti, carte topografiche e foto, ricerca dalla quale è nato un libro intitolato “La contesa del territorio dell’ex Contea di Adernò nei documenti di archivio dell’Ottocento e del Novecento”. Salvatore Santangelo ripercorre tutti i momenti storici di un’annosa questione mai risolta, parla di quello che venne perpetrato  – scrive nella prefazione  – un gravissimo abuso nei confronti di Adrano e Biancavilla che si sono visti penalizzati nei propri diritti, cioè nel riconoscimento dell’equa parte spettante dell’indiviso territorio dell’ex Contea di Adernò”. Una questione aperta, dicevamo, perché Adrano e Biancavilla aspettano ancora l’assegnazione di migliaia di ettari di terreni agricoli, ancora oggi appartenenti a Centuripe. Santangelo racconta le manovre politiche che portarono a insabbiare anche una proposta di legge sull’assegnazione dei terreni, proposta  rimasta nei cassetti del Parlamento siciliano.

carcaci

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!