TROINA. ARRIVA L’ESERCITO PER L’EMERGENZA NEVE

La situazione resta sempre difficile a Troina, per la neve caduta copiosa nei giorni scorsi. Ieri il sindaco Sebastiano Venezia, contattato telefonicamente da Tva parlava a chiare lettere di situazione drammatica per una città letteralmente prigioniera della neve e del ghiaccio. E il sindaco per fronteggiare l’emergenza aveva chiesto anche  l’aiuto dell’esercito (nella foto di Lasiciliia.it). Da ieri presente a Troina il Genio militare dell’esercito, in tutto 10 uomini tre mezzi arrivati direttamente da Palermo. Si divideranno in due squadre, una per il centro storico, l’altra per le strade rurali col compito di rimuovere neve e ghiaccio. A fronteggiare l’emergenza anche i vigili del fuoco, la protezione civile e personale del comune. I pompieri si stanno dedicando a rifocillare il bestiame nelle campagne a rischio morte per mancanza di cibo e assideramento e inoltre a portare viveri di prima necessità ad aziende agricole ormai da parecchi giorni totalmente isolate. La protezione civile, invece, da manforte agli anziani malati e disabili, consegnando loro ciò di cui necessitano. Personale del comune, invece, si sta occupando del rientro dei disabili all’Oasi Maria Santissima.  Intanto, con un’ordinanza di oggi, il sindaco Sebastiano Venezia ha disposto la chiusura degli edifici scolastici per altri due giorni il persistere delle abbondanti precipitazioni nevose dei giorni scorsi che ancora rendono difficile la circolazione stradale, sia nel centro urbano che nell’area extraurbana, che per il potenziale pericolo per la sicurezza e la pubblica incolumità degli alunni».

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook