INDAGINI SUL DEPOSITO DI AUTO RUBATE. “ATTIVITA’ ILLECITA DI VASTE PROPORZIONI”

Proseguono le indagini sul deposito di auto scoperto a Paternò dalla polizia di Adrano e dalla polizia provinciale. L’ingente quantitativo di parti di auto, secondo gli agenti si è di fronte ad un’attività illecita di vastissime proporzioni che presuppone sicuramente il coinvolgimento di altri soggetti, allo stato ignoti. Gli agenti del Commissariato adranita  Adrano, unitamente a personale della Polizia Provinciale di Catania, erano intervenuti in territorio di Paternò per il recupero di una autovettura rubata. Sul posto hanno poi constatato la presenza di un’area di vaste proporzioni utilizzata per lo stoccaggio e smontaggio di autovetture. Immediati e successivi accertamenti hanno permesso di ritrovare quattro autovetture anch’esse rubate, 50 motori di diverse marche e cilindrata e numerosissime parti di ricambio (sportelli-cofani-paraurti ed altro) sicuramente derivanti dallo smantellamento di altre macchine. Il titolare dell’area, un uomo di Paternò, è stato deferito alla competente A.G. per i reati di ricettazione, riciclaggio e creazione di discarica abusiva di rifiuti speciali pericolosi.  Avendo accertato che il soggetto è titolare di una rivendita di autoricambi usati, il personale operante ha esteso il controllo a detto esercizio, ubicato nella periferia del comune di Paternò. All’interno della rivendita è stato rinvenuto un ulteriore e consistente numero di parti di autovetture di probabile provenienza furtiva. L’area di circa 1000 mq è stata, pertanto, posta sotto sequestro.

 

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook