“QUESTO NON E’ AMORE”. CAMPAGNA INFORMATIVA DELLA POLIZIA A TUTELA DELLE DONNE

La Polizia di Stato ha scelto il giorno di San Valentino per lanciare alle donne un messaggio di speranza e di sicurezza. E lo fa diffondendo un video per la campagna informativa “Questo non è amore” finalizzata a rompere l’isolamento delle vittime di violenza di genere. L’impegno profuso dalla Polizia nel fronteggiare questo fenomeno ha portato a una flessione dei numeri ma sono ancora troppi i casi “sommersi”. La denuncia o il rivolgersi a un’associazione antiviolenza potrebbero rappresentare il primo baluardo di difesa per se e per i figli, un valido strumento per evitare che il tutto possa sfociare in tragedia. Ogni tre giorni e mezzo avviene in media l’omicidio di una donna in ambito familiare o comunque affettivo, mentre ogni giorno, sempre ai danni di donne, si registrano 23 atti persecutori, 28 maltrattamenti, 16 episodi di percosse, 9 di violenze sessuali. 108 gli omicidi di donne in ambito familiare nel 2016 e 11.400 gli atti persecutori. A Catania i dati relativi al 2016 non sono meno allarmanti per questo oggi la battaglia più importante si gioca sul campo della prevenzione. In questa prospettiva si muove l’adozione dall’inizio dell’anno del protocollo E.V.A. (Esame delle Violenze Agite) da parte di tutte le Questure d’Italia. Procedura che consente agli equipaggi di Polizia, ad intervenire su casi di violenza domestica, di sapere se ci siano stati altri episodi in passato nello stesso ambito familiare. Ogni donna che si trovasse nelle condizioni di subire violenze fisiche e/o psicologiche a opera del partner, può presentarsi con fiducia in qualunque ufficio denunce della Polizia di Stato o delle altre Forze dell’ordine per rappresentare la propria vicenda e i propri timori, nella certezza che nessun caso verrà sottovalutato ma, anzi, seguito con massima attenzione e la necessaria riservatezza.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook