ASSALTO A RISTORANTE DI TAORMINA. ARRESTATI UN ADRANITA E 2 BIANCAVILLESI

E’ stata denominata “Tiramisù” l’operazione dei carabinieri sfociata nell’esecuzione di tre ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti dell’adranita, Salvatore Santangelo, 39 anni, e dei biancavillesi Alfio Petralia, di 48, e Antonino Nicosia, di 26 anni, accusati di furto e tentativo di estorsione. L’operazione dei militari ha consentito di accertare che i tre sarebbero gli autori di un furto ai danni del ristorante “Tiramisù” di Taormina, di circa 200 bottiglie di vini pregiati per un valore di circa 40 mila euro. I malviventi durante l’irruzione nel locale avevano distrutto la vetrina di protezione dei vini, danneggiando il sistema d’allarme, il lucchetto e la porta laterale e mettendo a soqquadro l’esercizio commerciale. Inoltre avrebbero chiesto il pagamento di un riscatto minacciando la distruzione della refurtiva. Dopo la denuncia dei titolari i carabinieri sono riusciti a risalire ai presunti ladri. I carabinieri hanno diffuso le immagini del raid al “Tiramisù”. Per i due biancavillesi sono stati disposti i domiciliari. Santangelo è ritenuto il mandante, Petralia e Nicosia gli esecutori.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook