ARRESTATE DUE DONNE IN DISTINTI INTERVENTI A MISTERBIANCO E PATERNO’

Due donne arrestate  a Misterbianco e Paternò dai carabinieri in distinti interventi. A Misterbianco una 49enne, originaria di Canicattì ma residente a Belpasso, si è presentata ieri pomeriggio all’Ufficio Postale di Misterbianco chiedendo l’attivazione di una carta Postepay. Nell’esibire i documenti al direttore, la donna ha mostrato una certo nervosismo. Chiamati per ulteriori accertamenti sul posto, i carabinieri hanno esaminato i documenti della donna rilevandone inequivocabili segni distintivi di falso. Infatti, dopo è stato accertato che la 49enne, rubando l’identità ad una ignara signora di Licodia Eubea, aveva creato false carta di identità – a cui aveva apposto la propria foto –  e tessera sanitaria.  Inevitabile l’arresto della donna per sostituzione di persona, false dichiarazioni sull’identità personale e possesso di documenti falsi. L’arrestata, in attesa del giudizio per direttissima, è stata posta ai  domiciliari. I Carabinieri della Compagnia di Paternò, invece,  hanno arrestato la 31enne romena  Lucica Dumitru. Fermata per controllo in Via Feltre a Paternò dai militari del Nucleo Operativo, la donna è risultata destinataria del provvedimento restrittivo,  poiché condannata a 10 mesi e 15 giorni di reclusione per furto aggravato, reato  commesso a Catania il 12 marzo del 2015. L’arrestata è stata associata al carcere catanese di piazza Lanza.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook