ADRANO-ALCARA LI FUSI. SI RINSALDA IL LEGAME IN NOME DI S. NICOLO’ POLITI

Ieri nuovo incontro a Palazzo Bianchi, ad Adrano, nell’ambito del “Mese della Cultura. L’anno di Nicolò”. Questa volta protagonista il comitato dei festeggiamenti di Alcara Li Fusi guidato dal suo presidente Angelo Romano, che ha raccontato, attraverso foto e filmati, i due momenti della celebrazioni del Santo eremita: quella del 3 maggio e quella del 17 agosto. Ha mostrato i luoghi resi sacri dalla presenza del Santo, come la Roccia del miracolo dell’acqua, l’eremo del Rogato, il convento basiliano acquistato dai devoti alcaresi totalmente con finanze private e da loro stessi restaurato. Al termine dell’incontro,  il sindaco di Adrano, Pippo Ferrante, ha donato una tavola che rappresenta il momento della restituzione agli adraniti da parte degli alcaresi del Teschio del Santo, in cui i personaggi sono raffigurati in costumi medievali, come se fossero contemporanei di San Nicolò, sebbene l’episodio si riferisca agli anni ’20 del ‘900.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!