ADRANO. DUE ARRESTI PER DROGA DA PARTE DELLA POLIZIA

Lo scorso 20 maggio, personale del Commissariato di Adrano ha arrestato COSTA Giuseppe David, di anni 35, e FICHERA Giuseppe, di anni 18, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Nel corso dell’intensa attività di controllo del territorio e di prevenzione dei reati, gli agenti della Volante, mentre percorrevano la via Arcoria, hanno notato la presenza del COSTA, un pregiudicato noto ai poliziotti, che si trovava insieme a un altro soggetto, successivamente identificato per il FICHERA. Immediatamente è scattato il controllo dei due. Durante le fasi dell’accertamento, i poliziotti si sono accorti che la porta di una stalla, vicino alla quale si trovavano le persone poste a controllo, era aperta e, nel contempo, di come il COSTA manifestasse palesi segni di nervosismo: tanto è bastato per interrogarlo sulla disponibilità di detto luogo, ricevendo come risposta che quello stabile era di esclusiva pertinenza proprio del COSTA. Quindi, il controllo, è stato esteso all’interno del locale in questione, dove sono state rinvenute, celate in un mobiletto posto alla destra dell’entrata della stalla, alcune dosi di marijuana e 120 grammi di cocaina. Procedendo nella perquisizione, in fondo alla stalla, occultati tra alcune masserizie, sono stati anche rinvenuti altri due panetti di marijuana dal peso complessivo di 1 Kg. Sequestrati anche due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento dello stupefacente. Inoltre, a seguito della perquisizione personale dei due soggetti, FICHERA Giuseppe è stato trovato in possesso di un involucro in cellophane contenente altri 50 grammi di cocaina e della somma di 150 euro, presumibile provento dell’attività di spaccio. In totale, quindi, sono stati rinvenuti e sequestrati 1020 grammi di marijuana (un chilogrammo suddiviso in due panetti e 20 grammi sfusi), 170 grammi di cocaina, 150 euro, due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento delle sostanze stupefacenti. Il P.M. di turno ha disposto la traduzione dei due soggetti presso la casa circondariale P.zza Lanza di Catania a disposizione della procedente A.G.

 

 

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook