ADRANO TRA STORIA E CULTURA. ASSEGNATI I PREMI FIDAPA “ADELASIA D’ALTAVILLA”

In un’atmosfera suggestiva e con la rievocazione storica di personaggi dell’epoca medievale, ieri il castello Normanno di Adrano ha fatto da splendido scenario, alla prima edizione del Premio Fidapa “Adelasia D’Altavilla, contessa normanna di Adernò”. Un premio regionale a cadenza biennale, che segna  l’inizio dei percorsi arabo-normanni della Sicilia orientale, a cura della Fidapa Adrano-Biancavilla in collaborazione con le sezioni Fidapa di Caltanissetta e Aidone. I premi sono stati assegnati a Maria Costanza Lentini, direttrice del Polo Regionale di Catania per i Siti Culturali, per il suo impegno nella tutela del patrimonio culturale, a Livia Falzone, pittrice e studiosa della figura della contessa Adelasia della quale ha realizzato la prima immagine storica. Premio Adelasia 2017 anche per Valeria Foti, presidente della Fidapa di Aidone, da anni impegnata nella rievocazione storica nel nome della contessa normanna, rievocazione che ieri mattina nelle sale del castello di Adrano ha trovato il suo naturale scenario storico. Sei i figuranti, a rappresentare  Ruggero I, la contessa Adelasia e la corte. Una targa di riconoscimento è stata assegnata al direttore del museo regionale di Adrano, l’architetto Nello Caruso, per il suo impegno volto a valorizzare il museo adranita. Dopo la cerimonia di consegna dei premi, è stata effettuata una visita guidata, oltre che nel museo regionale di Adrano, nell’ex monastero di Santa Lucia e al teatro Bellini di Adrano, anche nella chiesa Santissima Annunziata di Biancavilla per ammirare le opere di Tamo da Brescia.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!