Incontro al Museo di Adrano. In viaggio tra Mediterraneo e Storia

Il museo regionale di Adrano continua ad aprirsi alla città. L’occasione è stata rappresentata, sabato scorso, dalla presentazione del libro di Sebastiano Tusa e Carlo Ruta “In viaggio tra Mediterraneo e storia”.  Presenti oltre agli autori la dott.ssa Maria Costanza Lentini, direttrice del Polo Museale, e l’arch. Nello Caruso, direttore del Museo di Adrano. Tra i numeroso pubblico intervenuto per ascoltare relatori noti negli ambienti  della cultura nazionale, il sindaco Ferrante e rappresentanti di associazioni cittadine, docenti e semplici cittadini. Sebastiano Tusa, archeologo della preistoria, ha voluto ricordare come, giovanissimo, fu ospite del museo di Adrano per le ricerche per la sua tesi di laurea.  Conosciuto negli ambienti accademici come l’inventore della “Soprintendenza del Mare” , ha rappresentato il Mediterraneo come un mare che a tutt’oggi ci consente di rileggere e riscoprire la storia di popoli attraverso l’opera di indagine dei fondali marini.  Carlo Ruta, storico e scrittore del mondo mediterraneo, ha invece evidenziato come le contaminazioni di mondi apparentemente diversi, hanno nel mediterraneo la loro naturale sede. Mediterraneo come luogo quindi di incontri ma anche di scontri, dovuti alle diverse civiltà che si affacciavano sulle sue sponde. A tale proposito, l’arch. Nello Caruso, che moderava l’incontro, ha voluto ricordare le conseguenze della battaglia di Lepanto del 1471 e di come da quell’episodio si sia modificata la storiografia occidentale determinando una nuova visione dell’area mediterranea.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!