ADRANO. IL FURTO ALLA SALA GIOCHI. ARRESTI DELLA POLIZIA

Nella giornata di ieri 1 agosto, personale della Squadra Investigativa del Commissariato di P.S. di Adrano, in ottemperanza dell’Ordinanza di misura cautelare personale emessa dal GIP presso il Tribunale di Catania per i reati di furto pluriaggravato e riciclaggio, hanno eseguito l’arresto di LO PRESTI Massimiliano cl. 1990, BALLATO Antonino Concetto cl. 1994, BALLATO Roberto cl. 1971. Inoltre, in esecuzione del medesimo provvedimento, a carico di BALLATO Rinaldo cl. 1998 è stata eseguita l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo di dimora nel territorio del comune di dimora abituale. Le misure stabilite dal GIP Catanese, giungono ad esito della richiesta del P.M. che descrive i fatti avvenuti in Adrano lo scorso 6 gennaio quando, intorno alle 7 del mattino, i poliziotti del Commissariato di Adrano, nel transitare per P.zza S. Chiara, notarono che la saracinesca di una sala giochi denominata “Domus Bet” si presentava divelta e con la porta d’ingresso aperta. Da un primo sopraluogo fu subito chiaro che era stato commesso il furto di una slot cambia-soldi. Le immediate indagini avviate dagli uomini della Polizia di Stato consentirono, nell’immediatezza, di identificare gli autori del reato i quali si erano resi responsabili, a vario titolo, di furto aggravato, ricettazione, danneggiamento in concorso della saracinesca e della slot oltre al furto e ricettazione di tre autovetture e targhe, servite per la commissione del reato. Il tutto, compendiato in un’informativa depositata all’A.G. competente, ha condotto all’emissione della misura cautelare eseguita.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook