ADRANO. UN’ATTESA LUNGA 900 ANNI: “BENTORNATO NICOLO'”

Un ritorno a casa emozionante quello di oggi del patrono di Adrano San Nicolò Politi, le cui spoglie mortali conservate ad Alcara Li Fusi sono tornate per la prima volta nel suo paese di origine: il corpo del Santo finalmente ricongiunto è stato accolto da una folla festante. Il tutto in occasione dei 900 anni della nascita del Santo eremita, una occasione storica per riunire, anche se per un solo giorno,  le reliquie del Santo custodite ad Adrano (il Sacro teschio) e quelle del resto del corpo custodite ad Alcara Li Fusi. Le reliquie provenienti da Alcara, sono state accolte nella piazzale antistante la chiesa del Cuore Immacolato di Maria, l’incontro delle due reliquie esattamente alle 18.10, un momento emozionante che resterà nella storia della città di Adrano. Il tutto alla presenza del vescovo di Patti, mons. Guglielmo Giombanco, di quello di Catania, mons. Salvatore Gristina, dei sindaci dei due Comuni, Pippo Ferrante ed Ettore Dottore, dei numerosi devoti adraniti e alcaresi, delle  confraternite cittadine e dei comitati dei due Comuni. Dopo l’accoglienza al Cuore immacolato la lunga processione delle due reliquie verso la chiesa Madre dove si è svolta la celebrazione eucaristica pontificale.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook

Clicca per connetterti e nascondere per sempre questa finestra!