SALVATORE PETRONIO RUSSO. 100 ANNI FA LA MORTE DI UN GRANDE ADRANITA

100 anni fa moriva uno dei personaggi più importanti per la città di Adrano, il  Prevosto Salvatore Petronio Russo, storico, archeologo e poeta, un religioso  che ha lasciato tracce significative per lo sviluppo culturale e sociale di Adrano. A 100 anni dalla morte, avvenuta esattamente il 17 agosto del 1917, oggi Adrano può contare grazie a lui di una identità propria soprattutto sotto l’aspetto storico e archeologico. Non a caso a ricordarlo ieri con un post nel suo profilo facebook è stato l’architetto Nello Caruso, il direttore del museo di Adrano. Ecco come lo ricorda: “Il 17 Agosto del 1917 moriva Salvatore Petronio Russo. A lui dobbiamo molto, a cominciare da questa Istituzione culturale che è il nostro Museo regionale di Adrano. Le sue ricerche in campo archeologico, i suoi studi sono stati le basi che hanno consentito, nel tempo, la realizzazione di una passione, di cui Saro Franco e Luigi Bernabò Brea, assieme all’allora Sindaco Pietro Maccarrone, ne furono i portatori, consentendo la realizzazione di un museo dell’area etnea. Oggi va ricordato”.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook