CATANIA. “MAMMA HO PERSO L’AEREO”. DENUNCIATO IL PADRE PER ABBANDONO DI MINORE

Prende ugualmente l’aereo e lascia il figlio in aeroporto perché non può imbarcarsi con la tessera scaduta. E’ accaduto a Catania. L’uomo, uno noto professionista, è stata denunciato dalla polizia di frontiera per abbandono di minore. L’incredibile vicenda si è verificata all’interno  dell’aeroporto catanese “Vincenzo Bellini”. Questi i fatti descritti in una nota diffusa dalla  questura di Catania. Dopo una segnalazione di un’assistente addetta al gate partenze dell’aeroporto, è intervenuto personale dell’Ufficio Polizia Frontiera di Catania che recandosi presso l’uscita ha soccorso un 14enne, abbandonato dal proprio padre, un noto professionista. L’uomo era in partenza insieme al figlio per la Grecia ma, avendo appreso che il ragazzo non sarebbe potuto partire a causa del documento scaduto, ha deciso ugualmente d’imbarcarsi sul volo, lasciando il giovane innanzi al gate, e dopo aver inveito contro l’assistente di volo per l’eccessiva precisione nell’applicazione della normativa di settore. A questo punto l’intervento della polizia di Frontiera che ha immediatamente preso in consegna il minore, informando subito l’Autorità Giudiziaria. Il ragazzo, in attesa dell’arrivo della madre, è stato accudito e tranquillizzato e, solo dopo aver sentito la madre, si è appreso che i genitori erano separati e che il padre, avendo in quel periodo in consegna il minore, anziché adempiere ai propri doveri legati all’esercizio della potestà genitoriale, ha deciso di non rinunciare al suo viaggio lasciando il figlio  in aeroporto. L’uomo è stato indagato in stato di libertà per il reato di abbandono di minori.

 

 

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook