LA MAFIA FA SCHIFO ED E’ UNA MONTAGNA DI MERDA

Diciamolo chiaramente. Adrano ha fatto una pessima figura. Il servizio trasmesso ieri sera da “Striscia la notizia” sulla vicenda del finto necrologio che annunciava il funerale del 26enne pregiudicato adranita che starebbe collaborando con la giustizia, è stato un spot terrificante per Adrano. Che l’episodio del finto manifesto funebre sia inquietante e da condannare non ci sono dubbi, non è tollerabile quanto accaduto: perché non è normale che si annunci in maniera arrogante il funerale di un ragazzo vivo e vegeto e che pare abbia intenzione di collaborare con la giustizia. Per questo motivo la notizia è esplosa con tutta la sua drammaticità anche in tutte le testate giornalistiche nazionali. L’approdo a “Striscia la notizia” era quasi naturale e Stefania Petix ha confezionato un servizio per certi versi originale e incisivo anche se poco equilibrato. In giro per Adrano ha chiesto di fare un selfie con accanto un manifesto con la scritta “La mafia fa schifo”. Prima ancora che il servizio andasse in onda, già in tanti avevano temuto l’esito del servizio di “Striscia” e criticando già in anticipo la presenza  del tg satirico di Canale 5 ad Adrano per questi fatti. Ieri la messa in onda del servizio con le imbarazzanti risposte di alcuni adraniti, che suonano come un marchio infamante per la città. “Adrano mafiosa e paurosa”. Ma c’è da dire che Adrano ha perso una grande occasione, perché purtroppo alcune di quelle risposte sentite hanno rappresentato un pugno allo stomaco per tutta la comunità adranita. Certamente la Petix non ha suggerito le risposte, bastava solo fare un selfie con lei e dire che “La mafia fa schifo”: una occasione persa per Adrano. C’è da dire anche che il servizio di “Striscia” è stato confezionato dando maggiore risalto con video e audio solo alle risposte più imbarazzanti, quelle rilasciate dai cittadini più timorosi, che non hanno espresso una condanna chiara contro la mafia. Sono state relegate, invece, in maniera frettolosa e alla fine del servizio con una collage di alcune foto e senza audio, le persone intervistate che non hanno esitato a fare il selfie con il manifesto “La mafia fa schifo”. Noi siamo convinti che ad Adrano la maggioranza dei cittadini la pensi come quest’ultimi. In ogni caso quello che è certo è che adesso occorre una forte reazione della città che senza tentennamenti deve gridare forte “La mafia schifo”. Lo ribadiamo innanzitutto noi, prendendo le distanze da chi ha tentennato davanti le telecamere di Striscia e aggiungiamo che “La mafia è una montagna di merda”, come diceva Peppino Impastato.

 

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook