ADRANO. ADDIO A PIETRO ZERBO, COMUNISTA SEMPRE IN PRIMA LINEA

Bandiera rossa listata a lutto nella sezione  “Girolamo  Rosano” del Partito Comunista di Adrano e nella sede della Casa del Popolo, per la morte di un vecchio compagno, figura storica del Pci adranita: Pietro Zerbo, aveva 95 anni. I funerali sono stati celebrati oggi pomeriggio nella chiesa del Cuore Immacolato, durante il corteo funebre la bara si è soffermata in via Vittorio Emanuele, davanti la sede della sezione “Rosano”: il passaggio feretro è stato salutato da alcuni esponenti comunisti con il pugno chiuso alzato.   “E’ stato un  maestro di coerenza politica e morale – scrivono in una nota i rappresentanti della sezione Rosano  e della Casa del popolo –  lo ricordiamo come una delle figure più importanti delle gloriose pagine scritte dal Pci adranita nel dopoguerra. Da militante comunista, sempre in prima linea nelle battaglie sociali. Ricordiamo lo sciopero dei braccianti del 13 gennaio 1958 per il mancato pagamento degli assegni familiari, a seguito del quale venne arrestato insieme a 6 lavoratori e condannato a 28 mesi di carcere dai tribunali padronali. Con lo stesso spirito è stato Consigliere comunale nelle file del PCI negli anni ’60 di cui ancora si ricorda l’esemplare seduta del 7 novembre 1963 con la storica “delibera di minoranza” per condannare i soprusi della maggioranza Dc-Msi. Listando a lutto le nostre bandiere in onore del comunista Pietro Zerbo – si legge ancora nella nota –  indichiamo il suo grande spessore politico e umano alla cittadinanza adranita e ai giovani, impegnandoci a onorarne la memoria”.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook