ADRANO. NUOVA SEGNALETICA PER LA GROTTA DELL’ASPICUDDU

Grazie ad una nuova segnaletica, sarà più facile raggiungere la grotta dell’Aspicuddu, il luogo di preghiera fuori il centro abitato di Adrano. Su iniziativa dell’associazione Ethos, lungo la strada che conduce alla grotta è stata collocata una segnaletica che indica il percorso per raggiungere il luogo dove visse in preghiera il Patrono di Adrano San Nicolò Politi. Sugli 8 paletti in legno donati dal Corpo forestale, sono state collocate le frecce con l’indicazione “Grotta di San Nicolò Politi”, incisa col pirografo dall’artista adranita Erika Rao, che è vice presidente dell’associazione Ethos. I paletti sono stati collocati lungo un percorso di alcuni chilometri, a partire dalla strada della Dagala, incrocio con la statale 284, tratto Adrano – Bronte. Sul posto un’altra specifica indicazione segnala l’ingresso della grotta. Ieri durante una semplice cerimonia, è stata inaugurata la segnaletica alla presenza del sindaco di Adrano, Pippo Ferrante, dei rappresentanti dell’associazione Ethos, Massimiliano Amore ed Erika Rao e di Antonio Ricca, del comitato San Nicolò Politi. “Intendiamo valorizzare e rendere facilmente individuabile la grotta dell’Aspicuddu – scrive in una nota il sindaco di Adrano, Pippo Ferrante –   l’anno scorso è  stato avviata l’iniziativa il Trekking del Santo, con la nuova segnaletica e l’area attrezzata precedentemente allestita, diamo il giusto risalto ad un luogo tanto amato”. L’iniziativa è stata realizzata  in occasione dei 900 anni della nascita di San Nicolò Politi.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook