ADRANO. NELLA “STRADA DELLA VERGOGNA”, RIFIUTI ANCHE IN UN ULIVETO

E’ ormai uno scempio ambientale, messo in atto da incivili senza ritegno che sistematicamente deturpano una strada diventata simbolo della più becera inciviltà. Insomma nulla di nuovo nel prolungamento  di via Salvo D’acquisto ad Adrano, la tristemente nota “strada della vergogna”, di nuovo invasa da rifiuti di ogni genere. Anche stamattina presente una striscia di spazzatura che fa impallidire tutta la città  a causa del comportamento selvaggio di alcuni adraniti e forse anche di qualche pendolare della spazzatura. Copertoni, elettrodomestici, materassi, casse acustiche, materiale di risulta e persino petardi esplosi in qualche festicciola. Ma non è tutto. Qui l’incivile, oltre alla strada pubblica degrada anche la proprietà privata Non sono pochi infatti quelli che hanno lanciato sacchetti di spazzatura in un uliveto ben curato da un anziano adranita, che si trova proprio di fronte la striscia di spazzatura. “Cosa devo dire – ha affermato rassegnato – è sempre stato cosi, non c’ è nessun senso civico. Ogni mattina tolgo le buste di spazzatura che trovo sotto i miei alberi di ulivo, sacchetti lanciati dalla strada”. Ed è cosi da anni. Magari tra un po’ il Comune effettuerà l’ennesima bonifica, ma gli incivili sappiano che la bonifica verrà fatta con soldi presi dalla casse comunali, soldi che appartengono a tutti, anche a chi sporca la città.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su

Commenti su Facebook