Catania. Davanti alla sede del Cnr, il flashmob dei precari Uniti

Flashmob questa mattina dei precari del Cnr di Catania che in contemporanea con molte altre sedi nazionali dell’ente, hanno reclamato il diritto alla stabilizzazione sancito dalla Legge Madia, chiedendo il completamento delle procedure che ad oggi escludono 850 precari. Il movimento dei precari Uniti rivendica al Cnr, inoltre, il pieno stanziamento delle risorse vincolate per la stabilizzazione che ammontano a 34 milioni di euro per il 2019. Il processo di stabilizzazione nella prima fase ha visto l’inserimento in organico di oltre 1300 unità di personale rispondente ai criteri Madia C1 e parte dei C2 al 31 dicembre 2018. “La Flc Cgil di Catania con la segreteria nazionale sono vicini al movimento dei Precari Uniti del Cnr che hanno manifestato il loro dissenso rispetto alla politica del CNR che ad oggi non ha rispettato le promesse rilasciate in questi mesi di lotta”. Dichiara il segretario generale Flc Cgil Catania, l’adranita Antonella Distefano.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su