MOTTA SANT’ANASTASIA. AUTO IN FIAMME, MOMENTI DI PAURA IN UNA PALAZZINA. BARBAGALLO USB:” AUMENTARE GLI ORGANICI NEI DISTACCAMENTI”

Momenti di paura, nella giornata di oggi, a Motta Sant’Anastasia dove un improvviso incendio di un’auto ha creato momenti di panico. L’incendio dell’auto, da capire se accidentale o doloso, è avvenuto dentro un cortiletto, l’auto si trovava sotto una tettoia e le fiamme hanno distrutto tutto quello che si trovava adiacentemente, soprattutto una stanza adibita a cucina rustico. Le fiamme divampate hanno bloccato in casa alcune persone residenti in prossimità del luogo dell’incendio. Sul Posto sono giunti, a sedare le fiamme, i vigili del fuoco del distaccamento di Paternò e i pompieri di Catania nord che si sono adoperati di autoscale per spegnere l’incendio. E ad ogni intervento, torna sempre di grande attualità il problema degli organici ristretti in alcuni distaccamenti, con i vigili del fuoco, eroi dei nostri giorni come vengono giustamente definiti, che si fanno in 4 per far fronte a tutte le esigenze della popolazione. “Ancora una volta, solo il caso scongiura una tragedia- ha detto Carmelo Barbagallo coordinatore regionale dell’unione sindacati di base- Paternò è di quei Distaccamenti che chiudono per carenza di organico così come il distaccamento Nord del resto, in questi casi solo la tempestività, evita il peggio.
Attraverso varie missive- continua Barbagallo- l’unione sindacati di base dei vigili del fuoco, sta’ sollecitando i sindaci, per l’aumento di categoria di vari Distaccamenti in Sicilia, soprattutto quelli che compiono più di 1100 interventi l’anno, come Paternò ed il distaccamento Nord, distaccamenti che dovrebbero avere una autonomia di mezzi.
Attraverso, anche, interrogazioni parlamentari- conclude Barbagallo-si sta cercando di avere una Sicilia con il dispositivo di soccorso che merita. Non si arresterà la lotta fin quando non si otterranno risultati per la salvaguardia e la tutela dei soccorritori e della popolazione”.

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su