BIANCAVILLA. L’ANTENNA DI VIA MONGIBELLO. IL PD ATTACCA IL SINDACO BONANNO

Con la presente, per comunicare che in data 25-05-2024, la Consigliera del Partito Democratico di Biancavilla Melissa Pappalardo ha presentato una mozione consiliare avente come oggetto l’ Istituzione Piano Localizzazione delle Antenne per l’installazione e l’esercizio degli impianti per la telefonia mobile. Si legge nella nota del Pd:

“Il posizionamento di antenne di telefonia mobile, è oggetto di proteste, timori e manifestazioni ostili dei cittadini di Biancavilla, che temono i potenziali riflessi sulla Salute.

Dopo la bocciatura del Tar Catania al ricorso contro l’installazione dell’Antenna di Via Mongibello (immobile dell’Istituto delle Suore Salesiane), bocciatura aggravata dalle parole del Giudice pronunciate nella sentenza che specifica che: la futura apertura dell’asilo nido comunale sarebbe potuta essere oggetto di annullamento all’installazione dell’antenna in quell’immobile, ma al contempo lo stesso Giudice SOTTOLINEA che l’ Amministrazione Comunale non ha fornito documentazioni sull’ effettiva volontà di aprire questo asilo nido!
Documenti che se l’Amministrazione avesse fornito al Giudice, cosi come previsto dalla legge, avrebbero potuto far vincere il ricorso al Comune di Biancavilla e avrebbero di fatto tutelato le volontà dei Cittadini!

Forse non era negli interessi dell’Amministrazione Comunale vincere questo ricorso e ostacolare l’installazione di questa antenna? Come mai non ha fornito al Giudice del TAR la documentazione dell’asilo nido che ci avrebbe dato la possibilità di vincere il ricorso? O forse non ha più intenzione di aprire l’asilo nido, in passato tanto vantato dal Sindaco Antonio Bonanno?

L’obbiettivo dell’iniziativa è quello di portare all’esame del Consiglio Comunale la questione relativa alla mancanza di “REGOLE” locali, applicabili in occasione di richieste di costruzione di antenne di telecomunicazioni.

L’amministrazione, per tutelare il diritto dei cittadini alla salute e al valore degli immobili, dovrebbe cercare di posizionare gli impianti il più possibile lontano dalle abitazioni o da edifici pubblici ad alta frequentazione, come ospedali, case di cura e di riposo, edifici adibiti al culto, scuole, asili nido, oratori.

La proposta è quella di avviare le procedure finalizzate all’adozione di un “Piano comunale di localizzazione di siti idonei all’installazione di impianti di telecomunicazioni”, per risolvere il problema del conflitto tra amministrazioni, cittadini e i gestori, grazie a Regole Comunali SOLIDE.

Chiediamo, inoltre, di collocare su ogni sito destinato all’installazione di impianti per telefonia, una centralina di rilevazione di onde elettromagnetiche certificata e visibile al pubblico, che consenta di misurare il quantitativo di onde emesse garantendo un monitoraggio costante e di fatti la revoca dell’antenna qualora questa sfori i limiti previsti dalla legge.

Nelle more che un tale Piano sia approvato dal Consiglio Comunale, chiediamo all’Amministrazione Comunale di sospendere ogni nuova autorizzazione per nuovi impianti.

Intanto molti Cittadini di Biancavilla avvieranno una Petizione Popolare dal titolo: ANTENNE – NO ALL’INSTALLAZIONE SELVAGGIA E SENZA REGOLE”.

 

Autore: Redazione

Condividi questo articolo su